Coltivare il mare per salvarlo

5 febbraio 2018 Ore 20:00 – Piccolo Eliseo, Roma
Le nuove tecnologie aprono nuove opportunità di esplorazione e di uso delle risorse marine, ma sollevano nuove responsabilità.

Coltivare il mare per salvarlo

Il mare svolge un ruolo cruciale nel funzionamento della biosfera, ma nei confronti del mare l’uomo è ancora allo stadio di cacciatore-raccoglitore e lo ha depredato con le conseguenze che oggi sono sotto gli occhi di tutti. L’esplosione di nuove tecnologie, dalla robotica alla biologia molecolare, apre nuove, enormi opportunità di esplorazione e anche di sfruttamento delle risorse marine, ma solleva nuove responsabilità che richiedono un cambiamento culturale radicale, sia dal punto di vista scientifico che dal punto di vista della strategia di utilizzo del mare, che ci trasformi in ‘coltivatori’ del mare.

Questa è la sfida della Crescita blu: promuovere un uso sostenibile delle risorse marine, sfruttando positivamente le opportunità offerte dall’ecosistema che copre il 70% della superficie terrestre.

http://ec.europa.eu/assets/mare/infographics/#top

La Crescita Blu (Blue Growth) è un’iniziativa della Commissione europea per valorizzare il potenziale dei mari, degli oceani e delle coste europee per la creazione di nuove opportunità di lavoro e di nuove aziende nei settori produttivi della cosiddetta “Economia Blu”, in maniera sostenibile, attraverso la promozione della ricerca, del trasferimento tecnologico e del partenariato tra ricerca scientifica e settore industriale.

La definizione di Economia Blu (Blue Economy) comprende tutte le attività umane che utilizzano il mare, le coste e i fondali come risorse per attività industriali e lo sviluppo di servizi, quali ad esempio acquacoltura, pesca, biotecnologie marine, turismo marittimo, costiero e di crociera, trasporto marittimo, porti e settore cantieristico, energie rinnovabili marine, inserite in un’ottica di sostenibilità.

La Crescita Blu è la strategia a lungo termine per sostenere una crescita sostenibile nei settori marino e marittimo e riconosce che i mari e gli oceani rappresentano un motore per l’economia europea, con enormi potenzialità per l’innovazione e la crescita.

I relatori di questo appuntamento

Le foto della serata

Le foto sono di Federica Di Benedetto